Twisted Flavors


I Twisted Flavors sono diventati noti qualche tempo fa principalmente perché erano aromi concentrati che si proponevano come "cloni" di blasonati (e costosi) liquidi pronti, soprattutto americani. Passata l'iniziale ondata di disillusione (perché, a quanto pare, la "clonazione" non era perfettamente riuscita 😁 ), i vapers hanno cominciato ad apprezzare questi aromi per quello che sono, e non solo in relazione alla loro similitudine con qualche liquido di altre marche.
Per quanto mi riguarda, molti dei liquidi presuntamente "clonati" dai Twisted Flavors mi sono sconosciuti, per cui le mie recensioni si basano quasi esclusivamente sulle mie percezioni dirette. Solo in rare eccezioni mi arrischio ad un vago confronto, quando ho una diretta conoscenza del liquido "originale".

Questi aromi, prodotti dall'azienda tedesca Twisted Vaping, sono ormai piuttosto diffusi anche tra gli shop nostrani, per quanto capiti spesso che l'assortimento non sia completo; in verità ho notato che anche sul sito ufficiale il magazzino abbia periodici "buchi" su diversi aromi, soprattutto quelli più richiesti. Probabilmente dipende anche dalla scelta -che in genere giudico negativamente- di voler offrire una varietà sterminata di aromi, senza poi riuscire ad avere un magazzino sufficientemente ampio per far fronte alla domanda. Ho contato sul sito ben 107 aromi diversi, di cui 22 non erano disponibili in tutti i formati, o non erano disponibili affatto.

Recentemente, forse anche per mettere ordine nella strabordante produzione, gli aromi sono stati suddivisi in diverse "serie", di cui le principali sono:
- Twisted Single, composta da aromi mono-gusto;
- Twisted Mixed, tra cui troviamo tutte le più famose "ricette" di Twisted Flavors;
- Cryostasis, la linea più recente, palesemente ispirata ai liquidi fruttati-glaciali di provenienza malese.

In linea generale, si tratta di aromi che vanno dosati a percentuali considerevoli: a parte alcune eccezioni, i dosaggi consigliati arrivano anche al 15-20%. In ogni caso, sull'etichetta sono sempre riportate chiaramente le percentuali minime e massime consigliate per la miscelazione. Giustamente il produttore non suggerisce una percentuale specifica, ma un range: non solo perché ogni vaper deve ovviamente adattare il mix ai propri gusti, ma anche perché sono aromi che possono essere miscelati sia su basi più tradizionali (contenenti il 40-50% di VG), sia su basi da cloud (con il 70-90% di VG); e si sa che basi sbilanciate verso la VG richiedono un'aromatizzazione più abbondante.
Forse percentuali di diluizione così elevate sono collegate al fatto che -come si legge sul sito ufficiale- vengono utilizzati aromi naturali o natural-identici (ovvero aromi sintetici chimicamente identici a quelli naturali). In altre parole, sarebbero aromi "organici". Posso certamente immaginare che, se si parla di fragola o vaniglia, il produttore possa effettivamente aver utilizzato estratti naturali, ma ho seri dubbi che, per esempio, nell'Apple Fritter sia stato utilizzato veramente un... estratto di frittella! 😂

Al momento, ho potuto testare approfonditamente solo quattro aromi della serie Mixed e quattro della serie Cryostasis; e quindi si tratta di un campione troppo ridotto per esprimere un giudizio globale si questo produttore. Comunque, per ora, mi sembra che i Twisted Flavor siano decisamente interessanti (con una speciale menzione d'onore ai Cryostasis, che incontrano particolarmente il mio gusto personale), e meritino senz'altro un approfondimento.

Il setup utilizzato per i test è stato: atom Velocity rigenerato in dual microcoil, kanthal e cotone Muji, da 0,6 ohm in variwatt su eVic VT classica o Wismec Predator 300.
Base utilizzata per le recensioni: 30% PG / 70% VG per i Twisted Mixed; 50/50 per i Cryostasis. La percentuale di aromatizzazione utilizzata è indicata in ciascuna recensione.



08/08/2016Pubblicate le prime 4 recensioni (Twisted Mixed: Apple Cinnamon Fritter, Cereal Monsta, Cinnamon Roll, Royal Crown).
07/10/2017: Aggiunte 4 nuove recensioni (Cryostasis: Aquawave, Double Team, Grape e Take it).
31/01/2018: Aggiunta 1 nuova recensione (Cryostasis: Apple).






Twisted Flavors
Twisted Mixed
APPLE CINNAMON FRITTER



Frittella di mela alla cannella.
Dosaggio consigliato dal produttore: 12-16%
Dosaggio utilizzato: 14% 

Devo dire che la cosa più buona di questo aroma è il profumo del liquido: la mela, dolcissima, e la cannella, delicata, si fondono in modo molto equilibrato. Però allo svapo la sensazione non è altrettanto deliziosa. La mela si perde un po', rimane presente, ma non è dolce come all'olfatto; mentre la cannella rimane di sottofondo e si avverte solo durante il tiro, per poi scomparire in esalazione (ma è cannella, e la cannella si comporta così, allo svapo...). I due ingredienti principali sono poi immersi in un gusto tendente all'acidulo, un po' grasso (ma non burroso) che evidentemente dovrebbe rappresentare la componente fritta. Non posso dire che si percepisca un realistico gusto di frittura, ma comunque mi sembra una buona imitazione, anche se non sono sicuro che possa piacere a tutti. Di certo, la "frittura" riempie e completa il bouquet, creando un gusto pieno e rotondo, senza cedimenti dal tiro all'esalazione; però in qualche modo appesantisce il sapore complessivo, tanto da non permettere uno svapo molto prolungato (a meno che, ovviamente, non si apprezzi particolarmente questo particolare gusto). A temperature più elevate il sapore si trasforma non di poco: la "frittura" si ammorbidisce e perde di acidità, assomigliando più ad un pancake; il gusto diventa più indefinito, gli ingredienti non si riconoscono più nitidamente, ma rimane comunque "diversamente buono"; la cannella tende a perdersi, ma mela resiste abbastanza bene all'assalto dei watt.
A me nel complesso questo aroma è piaciuto abbastanza, perché mi ha ricordato il sidro di mele caldo aromatizzato alla cannella che bevono in America, anche se mi è rimasta la sensazione che -considerato il profumo da sbavo- forse si poteva fare qualche sforzo maggiore per rendere questo liquido piacevole allo svapo così come all'olfatto.

Giudizio personale: MOLTO BUONO.



Twisted Flavors
Cryostasis
APPLE



Miscela di diversi tipi di mela, sempre con un forte effetto rinfrescante in primo piano.
Dosaggio consigliato dal produttore: 5-10%
Dosaggio utilizzato: 10%

Lo stesso profumo di mela che si avverte nell'odore del Double Team lo si ritrova anche nell'Apple; ma qui il gusto di mela, finalmente libero dalla ingombrante presenza dell'ananas, riesce ad esprimersi al meglio. Il sapore è molto dolce: certo merito dello sweetener contenuto nel liquido, ma la dolcezza si sposa benissimo con il gusto della mela, dando l'illusione che si stia svapando una dolcissima mela golden. La descrizione ufficiale menziona "un mix di mele", ma la dolcezza zuccherina che caratterizza il bouquet nasconde un po' le altre componenti: io non avverto né il sapore pastoso e croccante della Stark, né quello acidulo e graffiante della Granny Smith, ma sinceramente non ne sento la mancanza, perché il bouquet va benissimo così com'è. Onestamente, devo ammettere che ad analizzare minuziosamente questo aroma alla mela, qualche nota un po' "stonata" c'è, nel senso che si riconosce in un certo qual modo la natura sintetica dell'aroma, soprattutto se si sale con la potenza; ricordo infatti che il produttore dichiara di utilizzare aromi naturali, ma anche aromi "identici", quindi sintetici. Ad ogni modo, francamente, da un liquido di scuola malese non ci si attende un'assoluta fedeltà al frutto, ma piuttosto un gusto intenso, dolce e freschissimo: tutti elementi che non mancano di certo nell'Apple.

Giudizio personale: OTTIMO.
  


Twisted Flavors
Cryostasis
AQUAWAVE



Mix di fragola e anguria con una nota fredda.
Dosaggio consigliato dal produttore: 10-15%
Dosaggio utilizzato: 12,5%

L'effetto-freddo è ben presente anche a bassi wattaggi e ricorda senz'altro i liquidi di scuola malese; però la componente fruttata non è semplice e artificiosamente zuccherina come spesso accade con gli eliquid dell'estremo oriente: l'anguria e la fragola, sono profumate e convincenti, ben presenti ma senza eccessi. I due frutti sono ben bilanciati tra loro: nonostante l'anguria sia notoriamente un gusto delicato, che tende a scomparire dietro agli altri sapori, qui è ben riconoscibile e non soccombe sotto la dolcezza della fragola. Dal canto suo, la fragola non è particolarmente dolce, tanto che questo liquido potrebbe inizialmente spiazzare chi sia particolarmente abituato ai liquidi malesi, in quanto qui la dolcezza complessiva è piuttosto moderata; il che è un bene, perché così questo Aquawave è in grado di reggere senza problemi anche interminabili sessioni di svapo compulsivo senza mai stancare.
Ad ogni buon conto, chi proprio non riesce a fare a meno di un gusto più spiccatamente dolce può semplicemente aumentare il wattaggio: fragola e anguria, bisogna dirlo, non reggono bene la temperatura e tendono ad affievolirsi, ma la componente zuccherina diventa più presente e appagante per chi cerca uno svapo più dolce.
Se cercate l'estate tutto l'anno (come Celentano 😁), questo è l'aroma che fa per voi! 

Giudizio personale: ECCELLENTE.
  



Twisted Flavors
Twisted Mixed
CEREAL MONSTA



Un Mix di cereali e frutti di bosco.
Dosaggio consigliato dal produttore: 10-15%
Dosaggio utilizzato: 13%

Come sempre, inizio i miei test a potenze molto contenute, e la prima impressione, durante il tiro, è di un gusto dolce, ma non eccessivamente. Poi, all'esalazione, il bouquet viene completato da un gusto saporito e convincente di fiocchi di cereali, con i suoi tipici toni neutri e tendenzialmente secchi. Non si avvertono né componenti bruciacchiate, né alcun gusto di latte o burro: solo cereali con una spolverata di zucchero. La componente dolce, a volerci soffermare, potrebbe avere un vago gusto di fragola, ma più che durante lo svapo, la si percepisce nella persistenza, dopo l'esalazione. Aumentando la temperatura, il gusto, a mio giudizio, peggiora. Già a potenze medie, il sapore dolce vira verso l'acidulo e i cereali perdono di naturalezza. Portando l'atom al suo limite massimo, il gusto diventa poco gradevole e finto. Insomma, questo è un aroma da svapare a temperature molto basse, e sinceramente mi sembra un po' un controsenso, perché -da che svapo è svapo- i gusti ai cereali sono buoni proprio perché si possono svapare belli caldi! Però, nel complesso, io non mi lamento: non amo le alte temperature neanche con questi gusti, e quindi ho apprezzato questo Cereal Monsta al massimo delle sue possibilità. Rimane, evidentemente, un gusto ai cereali, e quindi per definizione un gusto senza particolari guizzi, che può essere svapato anche a lungo ma non travolge certo con il suo bouquet. 

Giudizio personale: BUONO.
 



Twisted Flavors
Twisted Mixed
CINNAMON ROLL




La riproduzione del famoso rotolo alla cannella americano.
Dosaggio consigliato dal produttore: 18-22%
Dosaggio utilizzato: 20%

La cannella è senza dubbio la primadonna di questo liquido: la si avverte nitidamente durante il tiro e, sorprendentemente, non scompare durante l'esalazione, come normalmente accade con questo aroma. È una cannella da pasticceria, dolce e non particolarmente piccante (ma per ottenere questo risultato è necessaria una maturazione di almeno 15-20 giorni, meglio ancora un mese).
L'esalazione è invece il regno incontrastato della componente da forno: un gusto a metà tra la pasta frolla e il pan di spagna. Il problema è che questa pasta frolla sembra...  andata a male! Ha un retrogusto sgradevole, graffiante.  Aumentare o diminuire la temperatura non serve a niente, mentre aprire al massimo l'aria dell'atom permette, quanto meno, di identificare il sapore che rovina irrimediabilmente il bouquet: è l'alcool benzilico, comunemente utilizzato come vettore negli aromi alla cannella, non essendo questi perfettamente solubili nel PG. Dopo un mese di maturazione, non ci sono molte speranze che questa nota alcoolica scompaia, per cui non mi rimane che bocciare questo liquido.

Giudizio personale: MEDIOCRE.





Twisted Flavors
Cryostasis
DOUBLE TEAM



Miscela di mela, ananas e altri frutti dal piacevole effetto rinfrescante.
Dosaggio consigliato dal produttore: 10-15%
Dosaggio utilizzato: 12,5%

La ricetta del Double Team, piuttosto originale e dalle grandi potenzialità, purtroppo si infrange su un errato bilanciamento degli ingredienti, in cui l'ananas fagocita tutto il resto. Il gusto, in verità, è piacevole, ma poco dolce, un po' troppo freddo ed eccessivamente dominato da un'ananas tanto ingombrante da impedire di riconoscere la mela e gli "altri frutti" che dovrebbero fare da contorno. Comunque, l'ananas è buona e convincente; di suo, non è molto dolce, ma è aiutata da un po' di sweetener, sempre presente in liquidi di questo tipo.
Raccomando di mantenere basso il wattaggio, perché l'ananas si affievolisce ben presto, lasciando il palato in balia di una sensazione glaciale tanto intensa da risultare sgradevole, più che piacevolmente rinfrescante.
Nel complesso, il Double Team non è male, ma a causa della preponderanza di ananas e koolada si presenta come un aroma molto semplice, come ce ne sono tanti in circolazione. Ma se volete una "dritta", si può ripristinare il corretto bilanciamento degli ingredienti aggiungendo un po' di Mela Fuji di Flavourart (5-10 gocce ogni 10ml), o un'altra mela dolce di vostro gradimento: il mix tornerà ad essere originale e piacevole, come forse era stato immaginato dall'aromatiere.

Giudizio personale: BUONO.




Twisted Flavors
Cryostasis
GRAPE



Miscela di uve dallo spiccato effetto glaciale.
Dosaggio consigliato dal produttore: 10-15%
Dosaggio utilizzato: 15%

Gli aromi al gusto di uva non sono facili da realizzare: le varietà di uve sono tante e raramente si riesce a renderne fedelmente il sapore. La Twisted infatti non c'è riuscita, e il gusto di questo Grape risulta piuttosto spigoloso e innaturale, quasi amarostico, nonostante la generosa dose di sweetener contenuta nell'aroma. Per rendere più apprezzabile il bouquet bisogna utilizzare qualche trucco, come per esempio ridurre la temperatura ai livelli minimi concessi dall'atom, così da mettere l'aroma fruttato nelle migliori condizioni di resa; oppure, al contrario, si possono sparare molti watt, potenziando la componente glaciale e lasciando che il gelo copra in parte il gusto fruttato, in modo da nasconderne le asperità. Ma non si può esagerare con i watt, perché la componente fredda, già normalmente intensa (più dei liquidi malesi più noti) rischia di diventare eccessiva, anestetizzando la gola e arrivando a prendere alla testa, come quando si mangia troppo velocemente un gelato.

Giudizio personale: DISCRETO.
  



Twisted Flavors
Twisted Mixed
ROYAL CROWN




Una raffinata miscela di vaniglia, mandorle, zucchero di canna e noce di cocco.
Dosaggio consigliato dal produttore: 8-13% 
Dosaggio utilizzato: 15%

Questo liquido si apprezza per il suo bouquet complesso: dolce, noccioloso, burroso, tostato, caramellato...
Non colpisce invece -per mia fortuna- per la sua somiglianza con il Castle Long di Five Pawns, di cui, a detta di molti, vorrebbe essere il clone. A me il Castle Long non è mai piaciuto, quindi non posso che rallegrarmi nel constatare che il Royal Crown è differente. Gli manca infatti la caratteristica nota alcoolica, che fa impazzire gli estimatori, ma che al mio palato risulta invasiva e sgraziata. Gli altri ingredienti invece ci sono tutti, e secondo me sono anche più equilibrati e meglio bilanciati. Durante il tiro si avverte il dolce dello zucchero di canna, arricchito da un accenno di vaniglia (dolce, non piccante). Poi, all'esalazione, il quadro aromatico si completa, con tutti i tasselli del puzzle che vanno al proprio posto: la nota dolce diventa molto morbida e burrosa, facendosi riconoscere per una componente di cocco, delicata, che non ruba la scena agli altri ingredienti, ma arrotonda il bouquet, rendendolo pieno e completo come solo il cocco sa fare. Poi si avverte una componente amarostica, che colora lo zucchero di una nota caramellata e lo arricchisce di una punta tostata.
Il Royal Crown "reagisce" positivamente alla temperatura, mantenendo la sua dolcezza e morbidezza anche ad alti wattaggi. Personalmente ho trovato però che a temperature troppo elevate o con l'aria dell'atom troppo aperta il gusto perde un po' di spessore e le componenti amarostiche diventano troppo presenti e spigolose.
Consiglio infine, soprattutto se si usano basi ricche di VG, un dosaggio un po' abbondante, anche oltre il limite consigliato dal produttore.

Giudizio personale: OTTIMO.



Twisted Flavors
Cryostasis
TAKE IT



Dolci gocce di limone con un forte effetto “freschezza”.
Dosaggio consigliato dal produttore: 5-8%
Dosaggio utilizzato: 8%

Per quanto l'odore della boccetta urli a squarciagola "Limone!" - il che mi ha messo inizialmente sulla difensiva, insieme alla percentuale di dosaggio consigliata, inusualmente bassa -, allo svapo per fortuna il gusto è molto ben bilanciato: il limone c'è, ma lo definirei più una "componente agrumata", che ricorda l'acidità del limone ma anche l'aromaticità della buccia di lime. Il tutto è condito da una generosa dose di sweetener, che qui nel Take It è particolarmente evidente (e utile). Non manca ovviamente il fil rouge della linea Cryostasis, ovvero una decisa componente glaciale in stile malese. L'esperienza di svapo, per me, è stata veramente appagante e piacevole: la nitidezza della componente agrumata, mai graffiante grazie alla presenza del dolcificante, unita alla freschezza della "koolada-o-quello-che-è" permette di andare avanti, tiro dopo tiro, per ore senza mai stancarsi. Come ulteriore bonus, ci si può divertire a variare la temperatura di svapo, per dare maggiore risalto alle note dolci (a wattaggi maggiori) o a quelle aromatiche (a wattaggi minori). L'effetto "cooling" è invece piuttosto stabile a qualunque temperatura e - per quanto deciso - non dà mai il minimo fastidio. Il Take It è un aroma che - nonostante le mie perplessità iniziali - promuovo a pieni voti.

Giudizio personale: OTTIMO.





14 commenti:

  1. Secondo te aumentando la diluizione del APPLE CINNAMON FRITTER tipo a 20% o poco meno si riuscirebbe a dare quel qualcosa in più che manca?
    Sto cercando un aroma che sia il più vero simile al Mr Fritter di Cuttwood

    Grazie e Complimenti per le tue recensioni, sono davvero molto utili per farsi un'idea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosco il Mr. Fritter, non saprei fare un confronto. L'Apple Cinnamon Fritter ha un dosaggio consigliato tra il 12% e il 16%, ma se la base ha molta VG (più del 60%) magari puoi arrivare al 20%. Ti consiglio di provare con un piccolo quantitativo, la prima volta, perché se si crea un eccesso di aromatizzazione il gusto potrebbe non essere troppo piacevole (per es. la mela può assumere un gusto amaro, la cannella può diventare spigolosa e il gusto di fritto può tendere all'acido).

      Elimina
  2. ciao, quando li hai fatti maturare questi Cryostasis ?

    RispondiElimina
  3. "Double Team Numenor-Twisted": complimenti al recensore e soprattutto complimenti all'aromatiere. L'aggiunta di Mela Fuji Flavourart nel rapporto da te suggerito (circa 1 goccia di Fuji per mL, 4 giorni a nanna) rende il "Mumenor Double Team" preparato da aroma davvero competitivo con i malesiani pronti. Il Numenor-Double-Team è davvero "ottimo"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del feedback! In effetti un po' di mela aggiuntiva ci vuole proprio nel Double Team. Anche se adesso che è uscito il gusto Apple, sempre nella serie Cryostasis (la recensione è stata appena postata) ho soddisfatto la mia voglia di mela, quindi non "correggo" più il Double Team, lasciandogli quel suo spiccato gusto di ananas.

      Elimina
  4. Quanto li lasciate maturate voi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I cremosi, più maturano, meglio è: minimo due settimane, ma un mese è meglio, se contengono vaniglia o cannella. I Cryostasis invece non hanno bisogno di maturazione: al massimo un paio di giorni per far miscelare bene il mix.

      Elimina
  5. Ciao Numenor.
    Svapo i TF Mixed sporadicamente da anni, ma dopo aver letto le tue recensioni, non ho potuto fare a meno di provare i Cryostasis.
    In questo momento sto svapando per la prima volta il Take It 8%(base 50/40/10) sullo Zenith con resistenza da 1.6 ohm a 12W.
    SPETTACOLO! Era da tempo che un aroma non mi stupiva in modo cosi' acuto.
    Ad ogni svapata, sento nella gola un sussulto zuccherato, avvolto da una componente glaciale e un mix limonoso/agrumato assolutamente irresistibile.
    Sei sempre il numero uno Numenor, grazie per avermi fatto conoscere questo splendido aroma.
    Purtroppo quando ho ordinato il Take It, l'Aqua Wave era terminato, ma a abreve lo provero' senz'altro.
    Se tanto mi da tanto, ci sara da leccarsi i baffi. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie del feedback! :) Io svapo i Cryostasis regolarmente, ogni giorno, e non mi stancano mai! Però, come avrai notato dai miei giudizi, alcuni non rientrano nei miei gusti; quelli che uso sempre, a rotazione, sono Double Team, Aquawave ed Apple; il Take it mi piace, ma lo uso con moderazione, perché è molto intenso e lascia inevitabili tracce "citriche" sull'atom (anch'io uso le testine).
      Sono perplesso sulla tua scelta dell'atom, ma forse è solo la mia ignoranza in materia di hardware: ma lo Zenit non è un atom da guancia? Questi aromi così freddi e dolci andrebbero senz'altro svapati di polmone, secondo me; o, per lo meno, diciamo che sono costruiti per essere svapati di polmone, e se svapati di guancia potrebbero risultare profondamente diversi da come li aveva immaginati l'aromatiere.

      Elimina
  6. Ciao Numenor, sono sempre io(nel mio precedente post, avevo risposto da un altro terminale in cui non ero loggato).

    L'ho notato, l'ho notato. :) Ti seguo da talmente tanto tempo(anche nei forum con il nick "Blux") che conoscendo abbastanza bene i tuoi gusti(molto simili ai miei), mi basta leggere le tue recensioni per capire se un aroma, coincide con i miei gusti personali.
    Per inevitabili tracce "critiche" sull'atom, intendi dire che per via dell'abbondante componente "sweetener", le testine potrebbero incrostarsi prematuramente?
    In effetti e' la prima volta che mi capita di provare una componente cosi' abbondante di "sweetener" in un fruttato "glaciale"(probabilmente al prossimo liquido che preparo, invece che al 8%, scendero' al 7% come aromatizzazione.
    Fortunatamente lo Zenith, oltre ad essere il migliore non rigenerabile da guancia che abbia mai provato in questi ultimi anni, ha una durata delle testine incredibile. Figurati che con i classici Red Astaire-Heisenberg non di rado riesco ad arrivare anche a 90ml.
    Non a caso, in una delle varie recensioni che ho letto in rete, la durata delle testine viene considerata quasi "infinita".
    Riguardo al discorso che gli "aromi così freddi e dolci andrebbero senz'altro svapati di polmone", non so se ti riferisci proprio ai "Cryostasis" che non avevo mai provato, ma come saprai i vari Red Astaire, Heisenberg e comapagnia bella, vengono svapati da una vita su atomizzatori di guancia con watt non troppo spinti per potersi gustare le varie componenti fruttate nel migliore dei modi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao di nuovo! :)
      Ho scritto "tracce CITRICHE" (cioè al gusto di limone), non "CRITICHE": il Take it ha un intenso gusto di limone che permane a lungo sull'atom, quando cambi gusto, e per questo motivo lo uso di meno, rispetto agli altri.
      Riguardo al consiglio sullo svapare questi aromi di polmone, mi riferivo ai Cryostasis e a tutti i liquidi "malesiani", ovvero liquidi con una componente glaciale ben più forte di quella che si trova nel Red Astaire o nell'Heisenberg: questi ultimi, anch'io li svapo assolutamente di guancia, anche perché furono creati proprio per uno svapo di guancia (lo svapo di polmone prese piede più avanti).
      Colgo l'occasione per chiarire che lo sweetener di norma NON genera incrostazioni, è un correttore piuttosto pulito; ciò che crea incrostazioni, nei liquidi "malesiani", è più che altro la componente fruttata: per ottenere un'intensità di gusto che non soccomba sotto le sferzate gelide della componente fredda, è necessario abbondare con gli aromi fruttati, e questo alto dosaggio porta ad inevitabili incrostazioni; ma comunque le testine reggono abbastanza bene a tali incrostazioni, che rimangono sempre di gran lunga inferiori a quelle causate, per es. dai tabaccosi organici (che infatti "ammazzano" le testine dopo pochi tiri).

      Elimina